Pubblicato il nuovo libro di Aurelio Manzi: I progenitori delle piante coltivate in Italia

I parenti selvatici dei vegetali in coltura per uso alimentare, il processo di domesticazione e la salvaguardia.

Prefazione di Luciano Di Martino, Direttore Ente Parco Nazionale della Majella - Presentazione di Sara Magrini, Presidente RIBES - Rete Italiana banche del germoplasma per la conservazione ex situ della flora italiana

 

L’Italia è una terra che vanta una biodiversità vegetale eccezionale, che non trova riscontro in Europa. La sua flora annovera anche innumerevoli specie considerate i progenitori selvatici di piante coltivate per i più svariati usi. Il volume indaga sui parenti selvatici delle piante in coltura ad uso alimentare che vegetano nel nostro Paese. Ne illustra il processo di domesticazione e le prime fasi di coltivazioni. Per diverse specie, le prime esperienze di coltivazione sono state intraprese proprio in Italia, sia nella preistoria che nei tempi successivi, in particolare nel periodo romano e nel Rinascimento. L’Italia può vantare il primato della domesticazione di svariate colture anche impensabili come nel caso del papavero da oppio, di numerosi ortaggi, legumi e diverse specie di alberi fruttiferi. Inoltre, le forme selvatiche hanno concorso con i loro geni alla nascita e selezione di numerose varietà coltivate tra cui alcuni vitigni autoctoni, cultivar di olivo, alberi fruttiferi e piante orticole, concorrendo in maniera determinante alla formazione del cospicuo patrimonio agronomico della Nazione, fondamento solido e irrinunciabile della nostra civiltà agricola.

Nel testo vengono esaminate la distribuzione dei progenitori delle piante coltivate, le caratteristiche ecologiche e le problematiche connesse alla loro salvaguardia. Questi vegetali rappresentano, tuttora, uno straordinario patrimonio genetico e culturale con grandi potenzialità agronomiche e, più in generale, economiche che possono trovare riscontro anche per affrontare i grandi cambiamenti ambientali e sociali in atto nel pianeta. Costituiscono una componente strategica del patrimonio biologico della Nazione che ha concorso, in maniera determinante, allo sviluppo delle diverse civiltà che si sono succedute e alle complesse ed affascinanti vicende storiche del nostro Paese.

Prezzo di copertina 30 euro. In vendita nelle librerie e online.

Per informazioni: info@metaedizioni.it

 

Mondo libro

news dal mondo dei libri